Tutti post di

Benedetta

INTERIORS

Niente pareti, niente quadri. Solo tante finestre.

Gli infissi sono sempre di più una scelta di arredamento, perché possono cambiare totalmente lo stile di un ambiente e renderlo più accogliente e piacevole da vivere. Immagina un’intera stanza senza pareti, che connette gli interni con gli esterni permettendoti di godere della luce naturale del sole in qualsiasi momento. Continua a leggere

CONDIVIDIShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest
ANNA SAYS

Lavorare a maglia: 4° lezione {avviare le maglie}

Prendendo in mano i ferri circolari, due asticelle corte attaccate fra loro con un cavetto, la cosa che all’inizio infastidisce di più è il cavo che si attorciglia e si frappone tra noi e il nostro lavoro.

Sul Web si trovano diversi consigli su come rendere più “docile” il cavo dei ferri circolari ma per un principiante sarebbero comunque superflui. L’unico consiglio che mi sento di dare a questo proposito è di cercare di ignorare il più possibile il cavo e concentrarsi sui ferri e su quello che deve succedere su di essi.

Detto questo, partiamo! Continua a leggere

CONDIVIDIShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest
DECOR

Lampada da tavolo: i consigli di Silvia per scegliere quella giusta

Guest post by Silvia Crimi.
Arredare casa ha una doppia funzione: renderla bella da vedere, ma anche pratica e funzionale.
Capita spesso e volentieri che però, dopo un lungo lavoro, rimanga sempre qualche angolo vuoto, che non ci comunica nulla e che, soprattutto non serve a niente.
Cosa fare? Per quanto difficile possa sembrare trovare la soluzione giusta, in realtà è letteralmente a portata di mano: una lampada da tavolo!

Continua a leggere

CONDIVIDIShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest
DECOR, LIFE + STYLE

Gli accessori da giardino che vorrei

Voglio vivere ogni singolo istante di luce. Di sole. Di prato verde. Di fiori. Di montagne {Dolomiti} che mi guardano in faccia quando mi alzo. Perché da me la bella stagione è troppo corta per essere sprecata e io ne ho immensamente bisogno. La scorsa settimana, tornata dal lavoro, ho infornato 5 toast mentre mio marito spaccava legno in giardino. Mi ha chiesto “ceniamo fuori?”. Ero stanca, il pensiero di portare piatti e bicchieri al piano terra mi stava facendo desistere. Ma…  Continua a leggere

CONDIVIDIShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest
lavoro a maglia
ANNA SAYS

Lavorare a maglia: 3° lezione {il metodo continentale}

Nei miei corsi dal vivo la spiegazione dei primi tre argomenti, il linguaggio, gli strumenti e il metodo continentale, avviene al primo incontro, durante il quale distribuisco le dispense informative sui primi due argomenti, rispondo alle domande degli allievi e mostro materialmente la tecnica che mi accingo a spiegare in questa lezione; il tutto in un tempo piuttosto breve.

Per questo corso di maglia “virtuale”, invece, ho pensato che la soluzione migliore fosse dividere questi argomenti in singole lezioni per consentire a chi legge di avere il tempo di ricercarli online.

Quindi la terza lezione di maglia sul blog, così come la prima e la seconda, sarà ancora una lezione teorica, per conoscere e non per fare. Continua a leggere

CONDIVIDIShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest