DECOR, MY HOME

Come scegliere il colore {giusto} delle pareti

Scegliere il colore giusto per le pareti di casa, di per sé, non sembra difficile. Difficile è invece abbinare in maniera armonica più colori ottenendo un buon risultato finale. Ho letto tante riviste e post online prima di avventurarmi nel mio piccolo progetto: sfruttando il potere del colore, capace di conferire carattere e stile a ogni ambiente, quest’estate ho deciso di tingere una parete della camera da letto e, poi, di cambiare tende. Le guide di Lechler sono state fondamentali.

La “Guida agli Interni”, fornitami da Lechler e  scritta dalla designer del colore Francesca Valan {che ho conosciuto di persona proprio in questi giorni… il caso!}, è uno strumento semplice e veloce per scegliere correttamente i colori di ogni ambiente della casa.

Leggendo ho capito quanto sia importante la lettura del cerchio cromatico per scegliere gli abbinamenti secondo le tre coordinate del colore:

  1. tinta: con cui si intende il colore puro, senza aggiunta di bianco o nero
  2. chiarezza: la quantità di luce del colore, che esprimiamo percependolo “chiaro” oppure “scuro”
  3. saturazione: l’intensità di una specifica tonalità

La guida suggerisce consigli sugli schemi applicativi da seguire e suggerimenti sui colori da scegliere per ciascuna stanza.

Dalla guida ho imparato che quando ci stiamo accingendo a scegliere un colore dovremmo considerare alcune variabili importanti:

  • LA LUCE perché influenza il colore. Il colore è percepito in maniera diversa a seconda della fonte luminosa: pensa, per esempio, al diverso effetto che luce naturale {sole} e luce artificiale {lampadine} produce sullo stesso oggetto
  • ASSORBIMENTO E RIFLESSIONE. Ricordiamoci che i colori scuri assorbono la luce, mentre i colori chiari la riflettono aumentando la luminosità di una stanza
  • IL COLORE INFLUENZA LA LUCE. La fonte luminosa influenza il colore ma anche il contrario. Una superficie riflette una luce diversa a seconda del colore applicato. Se decidessimo di colorare di verde una parete, la stanza assumerebbe una lieve tonalità di verde andando a incidere sulla percezione dei colori degli arredi.
  • L’IMPORTANZA DELLE PROPORZIONI E DELLE FORME. Tra le proprietà del colore si annovera la capacità di modificare la percezione delle proporzioni di un ambiente: per ingrandire un ambiente si usano tinte chiare, mentre per far apparire più vicine due pareti si usano colori scuri.
    E’ una considerazione che funziona bene anche quando ci vestiamo: solitamente gli abiti scuri snelliscono mentre le cromie chiare arrotondano.

Come ho scelto il colore della parete in camera

Ho considerato con attenzione le variabile elencate da Francesca Valan, insieme al fatto che esistono vari modi per unire tra loro i colori. Per esempio gli accostamenti tra colori contrastanti oppure della stessa tinta, tra i più intuitivi e i più semplici.

Nel caso della mia camera da letto ho deciso di mantenermi sulla tinta prevalente della mia camera. Il rosso.

Ho perciò optato per il rosa. Lechler mi ha permesso di provare il suo colore: nello specifico il rosso pastello 82002. In questo modo ho “spento” gli accenti rossi, molto intensi, dell’armadio e della testiera del letto diminuendo anche il contrasto tra il rosso e il bianco delle pareti. L’ambiente si è ammorbidito, la luce della stanza che non si riflette più solo sul bianco puro della parete è divenuta più delicata.

Infatti i toni desaturati, come i pastello, abbassano la luminosità degli ambienti creando spazi più rilassanti. Ideali per la zona notte.

Gli abbinamenti

1° abbinamento: carta da parati + colore parete + testiera del letto

A me piacciono gli abbinamenti rischiosi… quelli tra colori e disegni differenti, per movimentare gli spazi.
Sulla parete con la finestra avevo già applicato la carta da parati a righe di Nina Campbell. Per la parete perpendicolare dovevo scegliere un colore che si abbinasse sia alla carta da parati che alla testiera del letto. Ho trovato che che il rosa codice 82002 fosse perfetto per quest’intento. E’ un rosa tenue, con una puntina di rosso, che si amalgama alle altre cromie.

Purtroppo la mia arte fotografica è scarsa. Ti accorgi della parete rosa guardando il soffitto bianco.

2° abbinamento: carta da parati + colore del letto + testiera del letto + tende

Dopo aver “sistemato” questi abbinamenti è arrivato il momento delle nuove tende. Ho pensato molto prima di fare questo passo. Alla fine mi sono attenuta al nuovo colore {tinta su tinta, come si usa dire} introdotto in camera, il rosa, rendendolo meno mieloso alternandolo con il bianco.

colore pareti

Troppo rosa avrebbe “pesato” negativamente sull’insieme. Con il tappezziere abbiamo deciso di attaccare assieme le due stoffe – bianca e rosa in lino pesante – e di creare un giochino a nido d’ape in cima. Nient’altro. Semplice e lineare tutto il resto.

Amo la luce dell’inverno, nonostante la sua debolezza è capace di giochi suggestivi. Ieri mattina ho catturato questo chiarore morbido, che mi piaceva.

Riassumendo:

  1. il colore ha il grande potere di cambiare l’atmosfera delle tue stanze
  2. colore e luce sono in relazione
  3. se scegli di giocare con abbinamenti della stessa tinta, ricordati di verificare che il colore contenga il colore prevalente della stanza {nel mio caso il rosa contiene il rosso} verificando nella cartella colore

Spero che questo post ti sia stato utile!

 

 

 

 

 

 

Come scegliere il colore {giusto} delle pareti ultima modifica: 2017-12-22T08:40:43+00:00 da Benedetta

Non ci sono Commenti

Lascia una risposta

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code