lavoro a maglia
ANNA SAYS

Lavorare a maglia: 8° lezione. Il cordino da usare come coulisse.

Il manufatto che abbiamo realizzato è un collo/cappello, un cilindro di maglia con una coulisse a una estremità, come abbiamo visto nella lezione precedente. Una variante della lavorazione permette di trasformare il collo/cappello in un berretto di lana; chi volesse applicare questa variante dovrà aspettare la prossima lezione, dopo la pausa estiva, dove farò un accenno alla lavorazione di diminuzioni e aumenti.

In questa lezione spiegherò come fare il cordino da usare come coulisse.

Ho deciso di inserire il cordino nelle lezioni perché rifinisce il lavoro rendendo il collo/cappello molto più originale e anche perché, dopo ore di lavoro passate sullo stesso manufatto, l’idea di cimentarsi in qualcos’altro viene accolta dagli allievi con un certo entusiasmo.

lavorare a maglia

In commercio esistono strumenti specifici per confezionare i cordini, per esempio la Caterinetta, un giocattolo che fu molto popolare in passato, oppure il tricotin, un piccolo apparecchio a manovella che crea cordini in modo rapido; io consiglio fortemente di imparare a farlo con i ferri perché è uno di quei manufatti che si possono fare e disfare senza troppi rimorsi.

Sebbene la lavorazione del cordino nasconda delle insidie {per esempio le maglie cadute sono difficili da recuperare}, una volta imparato sarà quel tipo di lavoro da realizzare mentre si guarda la TV o si chiacchiera con gli amici, ed è anche perfetto per spezzare la routine di lavorazioni lunghe e monotone.

Inoltre il cordino può essere utilizzato in molti modi, per esempio come rifinitura di bordi e creare accessori originali; sarà sufficiente variare filato, grandezza del ferro e aggiungere un pizzico di fantasia.

lavoro a maglia

Gli strumenti perfetti per realizzare il cordino sono i ferri a doppia punta {double point needles – dpn} ma si possono usare anche i ferri circolari. Se si possiede un solo ferro circolare ed è quello con cui si sta lavorando il collo/cappello, bisogna mettere il manufatto a riposo su un filo di scarto per liberare il ferro.

NB: consiglio di aggiungere ai propri strumenti di maglia i ferri a doppia punta, ovvero di comprare per ogni ferro circolare il suo equivalente a doppia punta. Questi ferri, oltre che per il loro uso tradizionale, cioè le piccole circonferenze, sono utili per tantissime lavorazioni, tra cui l’icord, e per il “recupero” di alcuni errori.

Il modo più semplice per imparare a fare un icord è osservare come si fa attraverso una dimostrazione dal vivo o un video tutorial come questo.

Istruzioni

Iniziare montando le maglie, 3 o 4 dovrebbero bastare, e procedere alla lavorazione: più sarà alto il numero di maglie, più il cordino sarà “cicciotto”.

Dopo aver seguito un cordino lungo 60 cm sarà sufficiente farlo passare nelle maglie a riposo del collo/cappello, sostituendo il filo di scarto, iniziando dalla seconda maglia (lasciare la prima maglia del giro sul filo di scarto).

Per finire, liberare la prima maglia dal filo di scarto facendo attenzione a non farla “cadere”, tagliare il filo del lavoro, farlo passare in questa maglia e tirare per chiuderla. Questa chiusura lascerà una piccola fessura tra l’inizio e la fine del giro che sarà invisibile con la coulisse chiusa ma decorativa con la coulisse aperta. Nascondere le codine con l’ago e rifinire, per esempio aggiungendo dei bottoni o delle perline alla coulisse.

Troverete file più esaustivi su questo argomento nel gruppo chiuso di Facebook Riprendiamo il Filo; le lettrici di Benedetta saranno le benvenute inviando una richiesta d’iscrizione e rispondendo alla domanda per l’ammissione con la frase: “Leggo Artigianamente”

Oppure, per approfondimenti, lezioni dal vero o in Chat, contattatemi privatamente:

annagreco@me.com

Lezione 9?… il collo diventa un berretto, accenni su aumenti e diminuzioni.

 

 

Lavorare a maglia: 8° lezione. Il cordino da usare come coulisse. ultima modifica: 2017-07-14T21:21:45+00:00 da Benedetta
CONDIVIDIShare on Facebook2Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0

Non ci sono Commenti

Lascia una risposta

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code