ARREDARE CON L'ARTIGIANATO, PAESE CHE VAI ARTIGIANO CHE TROVI

Artigianato sardo: la mia selezione per la tua casa

Nell’artigianato sardo sento molto forte la connotazione rituale. Come l’eco di una storia primordiale. Lo noto nelle figure stilizzate di uomini e di animali. L’artigianato sardo parla un linguaggio molto antico e naturale, ribelle e selvaggio, che non leggo nel resto dell’artigianato italiano.

L’ho amato fin da quando papà, da un suo viaggio, ha portato dei centritavola ricamati con disegni geometrici e poi quando io stessa sono stata in Sardegna. Oggi ti propongo la mia selezione personale, fatta di artigianato sardo di alta qualità, da portare nelle nostre case. Continua a leggere

DECOR

Carta da parati e colore: la guida

Molte persone temono la carta da parati perché pensano di introdurre troppi colori in una stanza e non essere capaci di gestirli.

Il colore invece ha il grande potere di migliorare la nostra vita, facendoci cambiare umore o sollevarci il morale {ormai lo sai, credo nella cromoterapia}. Spesso però fatichiamo a trovare la scelta giusta e finiamo per andare sul sicuro con una scialba palette di toni neutri.

In questo post ti svelerò le mie regole per abbinare i colori permettendoti così di usare la carta da parati con ottimi risultati.
Continua a leggere

cactus
PIANTE E FIORI

Cactus, tra cure e moda

In questi giorni ciò che mi fa stare meglio è l’immersione nella natura, nel verde e nei fiori {di tutti i tipi}. Sarà che la primavera è così bella, delicata e insieme esuberante. Tutto è fiorito e questo mi ricorda quanto amo portare la natura in casa.

Da pochi giorni ho due nuove piantine, un gelsomino bianco in piena fioritura e una succulenta ricca di “fogliame” che assomiglia a un albero tropicale. Vorrei prendere un cactus alla moda… alla moda? Proprio così, da aggiungere agli altri che già ho. Continua a leggere

INTERIORS

Rattan, quella sensazione d’estate di quando ero bambina

Un tempo mia nonna aveva una splendida veranda, tutta arredata con mobili in rattan. Le pareti e le tende erano di un verde scuro che si mescolava alle foglie degli alberi che bussavano alle grandi finestre. Sedie, tavolo, sgabello e mobiletto erano di un marrone intenso: la nonna aveva creato una stanza in perfetto “botanical style” come lo chiamiamo oggi. Continua a leggere