LIFE + STYLE

Una casa a misura di disabile, che non rinuncia al design

Vivere la casa con una disabilità, qualsiasi essa sia, non è facile. Me ne sto accorgendo ora che i nonni stanno invecchiando, le esigenze cambiano e l’architettura domestica può trasformarsi in una trappola. Come non mai, capisco quanto sia importante prevedere le esigenze future nelle proprie abitazioni.

Ho pensato di raccogliere alcune idee scaturite dall’esperienza che sto vivendo in questo momento. Idee pratiche che non rinunciano al design, perché avere una casa funzionale non significa affatto avere una casa brutta.

Una casa per disabili

Uno spazio fluido

“Spazio fluido” è un’espressione alla moda nel linguaggio moderno. A volte abusata o usata impropriamente, esprime più che un concetto un’esperienza. Lo noto nel confronto tra casa mia e quella dei miei genitori: non ho scale, l’abitazione si sviluppa su un unico piano favorendo il movimento all’interno e la comunicazione. E’ appunto uno spazio fluido, senza ostacoli al movimento. La casa di mamma e papà invece congiunge zona giorno e zona notte attraverso una scala curva, abbastanza lunga, mentre l’ingresso ha un pavimento scivoloso. Sono per citare due esempi.

Per uno spazio fluido, dove il disabile possa muoversi in libertà, sono necessarie alcune caratteristiche.

  1. Porte e corridoi ampi: una sedie a rotelle o un semplice deambulatore, come quello usato da mio papà nel corso dell’estate, occupano molto spazio. Le porte francesi possono essere un’ottima opzione.
  2. Rampe di scale: bisogna essere consapevoli dei cambiamenti a cui andiamo incontro. Molte case hanno almeno un gradino o due, e spesso un’intera rampa di scale. I bambini su sedia a rotelle possono essere sollevati con facilità, ma gli adulti sono più pesanti. Mio suocero, che cammina autonomamente nonostante difficoltà di deambulazione, ha affrontato il problema della scala facendo installare una seggiola mobile applicata al muro.
  3. La doccia penso sia migliore della vasca da bagno: può essere attrezzata con una sedia, con maniglie che aiutano a sostenersi. Mio marito ha progettato la nostra doccia più grande rispetto alle misure standard in previsione della vecchiaia. Attenzione alle piastrelle scivolose: usa piastrelle più piccole con strisce di malta più larghe {magari di colore particolare} tra loro, può essere d’aiuto. Oppure ricorri a quelle antiscivolo: il mercato offre molte possibilità di scelta.casa per disaabili
  4. Ordine: sembra banale, ma per un disabile una casa disordinata può creare difficoltà. Scarpe, giocattoli, elettrodomestici in cui inciampare sono un pericolo. Inoltre, conoscere l’esatto posto di un oggetto rende tutto più semplice: se le chiavi sono sempre in corridoio si risparmiano movimenti supplementari.casa ordinata
  5. Anche l’ingresso esterno e gli spazi correlati sono importanti. Abbattere gli scalini, creare un’area lineare dove sostare all’aria aperta insieme alla famiglia e agli amici aumentano la qualità della vita di chi si muove difficilmente.barriere architettoniche

Queste sono solo piccole e semplici idee per una casa più accessibile. Esistono progettisti e architetti che si dedicano alla progettazione di case per disabili, senza avere naturalmente la pretesa di sostituirmi a loro.
Però che vorrei dire è che esistono degli accorgimenti  utili per il futuro, che possono essere considerati quando siamo giovani e in piena salute.

Mio marito me lo ripete sempre: lo spazio domestico è uno spazio che deve prendere in considerazione la vita delle persone che lo abitano prevedendo l’evoluzione della loro esistenza. 

Aggiunge anche la funzionalità non rinuncia all’estetica. Sono pienamente d’accordo con lui e credo che le immagini lo dimostrino. Questo connubio lo possiamo notare nella nostra quotidianità, anche attraverso gli oggetti che utilizziamo. In fondo, è il senso e il significato vero del design.

Immagini 1, 2, 3, 4

Una casa a misura di disabile, che non rinuncia al design ultima modifica: 2018-01-10T07:00:10+00:00 da Benedetta

Non ci sono Commenti

Lascia una risposta

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code